pubblicato il 19/04/2018
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:
Avvertenze importanti


itinerario 86
GEMMI

Leukerbad - Gemmipass - Kandersteg

 

Localizzazione:
Partenza: Laukerbad, canton Vallese, Svizzera
Linea Leuk - Leukerbad

Arrivo: Kandersteg, Oberland bernese, canton Berna, Svizzera
Linea Berna-Kandersteg-Göppenstein-Briga (via il vecchio tunnel del Lötschberg)

Partenza:
Leukerbad

Arrivo:

Sunnbüel
L'escursione termina alla stazione superiore della funivia Sunnbüel - Kandersteg. Alla stazione a valle della funivia c'è un servizio di bus per la stazione ferroviaria di Kandersteg.

Dislivello:

1129 m 579 m
Punto più basso: Leukerbad 1384 m
Punto più alto: Gemmipass 2346 m

Itinerario:

Leukerbad   Gemmipass   Daubensee   Rote Chumme   Schwarenbach   Arveseeli   Spittelmatte   Sunnbüel
Durata:

Leukerbad 2h 20min Gemmipass 35min Daubensee 35min Rote Chumme 35min Schwarenbach 40min Arveseeli 15min Spittelmatte 30min Sunnbüel

Totale: 5h 30min

Lunghezza:

15,8 km
Difficoltà:
Nessuna in particolare (il sentiero della Gemmi è sì impressionante ma è largo e ci sono delle barriere lungo tutto il percorso (anche se non ci si deve appoggiare: non sono molto solide); la salita per Rote Chumme è ripida; non ci sono cartelli escursionistici a Rote Chumme).

T2 - Escursione di montagna (secondo la scala del CAS)
Sentiero con tracciato evidente e salite regolari. Se segnalato secondo norme FSS: bianco-rosso-bianco. Terreno talvolta ripido, pericolo di cadute esposte non escluso. Requisiti: passo sicuro, scarponcini da trekking consigliati. Capacità elementari d'orientamento.

Punti di ristoro:
Ristoranti al Gemmipass, a Schwarenbach e a Sunnbüel.
Varianti:
Dal Gemmipass è possibile camminare fino a Sunnbüel su una strada sterrata (dall'altra parte del Daubensee), difficoltà T1.
Commento:
---
Data:
Escursione effettuata il 27 giugno 2017.
Partecipanti:
image
Claudio
Collegamenti internet (fonti):
Gemmipass su Wikipedia (in tedesco)
Gemmi-Wägeli sur Wikipedia (in tedesco)
Documenti scaricabili:
---
Altri itinerari nella regione:
---

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Il Gemmipass, un valico alpino storicamente molto significativo. Oggi posso finalmente scoprirlo. Ammetto che non sapevo molto su questo passaggio, fatta eccezione per il famoso sentiero scavato direttamente nella roccia.

Arrivo quindi a Leukerbad una bellissima mattina di inizio estate 2017. Non ho visitato il villaggio, una località turistica molto frequentate, che non è tuttavia priva di interesse: ci sono diverse case in legno molto suggestive.

Ma torniamo all'escursione odierna: dopo aver attraversato Leukerbad continuo su una strada sterrata che sale in direzione della parete rocciosa che la Gemmi sovrasta. Guardando la roccia quasi verticale è difficile immaginare che ci possa essere un sentiero. Eppure c'è ed parzialmente scavato nella roccia. Lungo la salita ci sono dei passaggi davvero impressionanti!

Da notare che il sentiero è relativamente largo (un tempo era percorso da piccoli risciò trainati da un cavallo). Ci sono barriere su tutti i passaggi esposti, ma è fortemente raccomandato di non appoggiarsi (non sembrano essere molto solide). Segnalo anche che la salita è quasi interamente sotto la stecca del sole e che rare sono le zone d'ombra dove si può tirare il fiato.

Una volta arrivato al Gemmipass il paesaggio cambia radicalmente: qui trovo un vasto altipiano con un grande lago (il Daubensee). Salendo verso la stazione superiore della funivia (e la sua piattaforma molto pubblicizzata, ma che non offre un panorama diverso rispetto a quello che può vedere salendo a piedi) si passa accanto alle rovine dell'ex hotel Wildstrubel. È un peccato che questo grande complesso venga lasciato in piedi e non venga abbattuto. Non capisco perché il comune e l'ufficio turistico non si attivino per radere al suolo questo "ecomostro".

Proseguo quindi l'escursione lungo la riva ovest del Daubensee. Consiglio di salire verso Rote Chumme, dove si prende il sentiero che scende verso Schwarenbach (la biforcazione non è segnalata, ma non si può mancarla). L'alternativa è camminare lungo una strada sterrata.

Dopo Schwarenbach, l'itinerario segue la strada sterrata che concude a per Sunnbüel. Poco dopo aver attraversato il confine Vallese-Berna - al punto 1899 - svolto a sinistra su un sentiero non segnalato che permette di raggiungere il primo Arveseeli, un piccolo lago situato in una magnifica cornice di conifere. Seguendo il sentiero si scopro altri due laghi altrettanto belli.

Il sentiero mi porta poi a Spittelmatte, sulla strada sterrata per Sunnbüel. Dopo circa 20 minuti a piedi raggiungo appunto Sunnbüel, dove una funivia mi porta comodamente a Kandersteg.

 

Il Gemmipass

Il Gemmipass è un valico alpino che risale almeno al tempo dei romani. All'epoca il sentiero era molto pericoloso e si trovava più a est rispetto a quello attuale. Culminava nel luogo chiamato oggi "Alte Gemmi". Questo sentiero è oggi ormai scomparso.

La via attuale è stato aperta nel 1739. Alla fine del XIX e XX secolo i turisti venivano trasportati attraverso la Gemmi con dei piccoli risciò (chiamati in tedesco "Gemmi-Wägeli") trainati da un cavallo.

Il sentiero della Gemmi è anche stato descritto da Goethe nel 1779, che passò di lì per recarsi a Interlaken: "dietro a noi la Gemmi, della quale si sono fatte terribili descrizioni; davanti a noi i bagni di Leukerbad, posti come nel palmo della mano, nel centro di alte montagne, inaccessibili e coperte da neve".

Nel corso degli anni un hotel è stato edificato sulla Gemmi per ospitare i turisti di passaggio. Chiuse definitivamente i battenti nel dicembre 1971, forse vittima della concorrenza della funivia per Leukerbad costruita nel 1957 (questa è la mia ipotesi). Da allora, l'albergo è in stato di totale abbandono (sembra che le camere siano ancora completamente attrezzate). Ha riaperto solo una volta, nel 2011, quando la Società teatrale di Leukerbad ha organizzato una sorta di Cluedo gigante chiamato "Mystery auf der Gemmi" (maggiori informazioni qui - in tedesco).


L'hotel Wildstrubel su una vecchia cartolina


Il "Gemmi-Wägeli" - foto Adrian Michael

 

FOTO


la parete rocciosa sotto il Gemmipass
il sentiero c'è ma non si vede


sentiero della Gemmi


sentiero della Gemmi


sentiero della Gemmi


sentiero della Gemmi


Leukerbad visto il Gemmipass


vista sulla valle che porta al Wildstrubel, in basso a sinistra l'hotel abbandonato


il Daubensee (dietro di me)


vista su Schwarenbach


vista su Spittelmatte, il vallone che porta a Sunnbüel


confine Berna-Vallese (che in realtà è 175 metri più a nord del sasso)


uno degli Arveseeli


un altro


vista sulla Gasteretal, foto scattata dalla funivia Sunnbüel - Kandersteg


© Claudio Filipponi - per informazioni:
è proibito utilizzare testi e foto senza il mio esplicito consenso
l'autore del sito declina ogni responsabilità - leggete le avvertenze